Home arrow Newsletter
Newsletter Item  [ back ]
Date: 2011-06-04 11:50:28
Incontriamoci in eTwinning a Certaldo

E’ stato questo il filo conduttore della mostra che si è tenuta a Certaldo il 26 maggio scorso, nella quale i numerosi visitatori hanno potuto visionare gli elaborati prodotti nelle due scuole (dell’Infanzia “A.Sturiale” e Primaria “G. Pascoli”) dell’Istituto Comprensivo di Certaldo, relativi ai progetti attivati nel corrente anno scolastico.

L’evento è stato preceduto da alcuni interventi: l’Assessore all’Istruzione Diego Ciulli ha introdotto la tematica del significato positivo di tali progetti in ottica europea,  collegato alla studio della Lingua Inglese come strumento di comunicazione che può avvicinare bambini lontani ma vicini per interessi e prospettive di vita; successivamente la Dirigente Scolastica Simonetta Ferrini, prendendo spunto dalle difficoltà di fronteggiare le esigente didattiche con la scarsità dei docenti, ha auspicato un maggior coinvolgimento di tutti per garantire il diritto ai nostri bambini di fruire pienamente di questo strumento per adeguarsi allo standard europeo.

E’ stato il turno poi di Laura Maffei, docente di Scuola Secondaria di primo grado ed Ambasciatrice eTwinning, che ha illustrato in maniera coinvolgente lo spirito animatore di questo tipo di progetti: non sonomancate le suggestioni, da un punto di vista teorico, per ripensare ad una pedagogia attiva e dall’altro l’entusiasmo con il quale due alunne della sua scuola hanno raccontato la loro esperienza di lavoro, premiato con il riconoscimento europeo ricevuto a Budapest lo scorso aprile. Tutto ciò ha fatto sentire quello spirito vivo e vicino al pubblico assiepato nell’accaldata Saletta.

Da lì il discorso si è animato: prima l’insegnante Sabrina Jacoponi ha parlato delle proprie esperienze con i bambini della Scuola d’Infanzia, poi gli alunni della Scuola Primaria, emozionati, hanno illustrato brevemente le attività svolte con i coetanei stranieri. Gli stessi, più disinvolti, si sono successivamente trasformati in abili guide ed hanno accompagnato i visitatori in giro per la mostra.

Questa è stata la prima manifestazione pubblica di eTwinnnig a Certaldo, anche se da diversi anni in alcune scuole si lavora in ottica europea, per cercare di promuovere maggiormente questa azione e sviluppare concretamente attività di collaborazione.

L’augurio è che sempre più insegnanti si avvicinino con interesse a questo strumento, consapevoli che può arricchire ed ampliare l’offerta formativa , ricevendone nuova energia per il superamento della  routine educativa.

Barbara Furiesi